cenette al ristorante

Cenette al ristorante

Siamo a settembre e già gli effetti delle cene frequenti al ristorante ed in pizzeria  purtroppo si sono notati, sia sulla bilancia che allo specchio. Quindi abbiamo deciso di tenete sotto controllo il nostro peso, ma giustamente non vogliamo rinunciare né ai prossimi inviti degli amici né alle cenette in due.

Come possiamo fare? Non è necessario sacrificare il gusto ed il piacere della compagnia e della buona tavola, però dobbiamo avere occhio nella scelta dei piatti.

Meglio evitare le pietanze che presentano molto olio, gli aperitivi dolci e alcolici e le bruschette.

Invece via libera a molti piatti di pesce e  di frutti di mare come i carpacci di pesce crudo e crostacei crudi, le ostriche, gli affumicati come il pesce spada, il tonno e lo storione, la tartara di tonno crudo e verdure che possono essere consumati come antipasto, aggiungendo del succo di limone e pochissimo olio.

Meglio evitare il primo piatto che di solito al ristorante è molto condito ed il pane, come pure grissini e focaccine.

Invece sono perfetti  i secondi a base di pesce grigliato o piatti misti con crostacei e molluschi sempre alla griglia.

Per chi non ama il pesce va bene un antipasto con carpaccio di carne di manzo o di bresaola con rucola e erbette oppure un piatto di funghi alla griglia ( adatto anche per i vegetariani ), seguito poi da un secondo di carne magra alla griglia o arrosto.

Ai  vegetariani invece consigliamo un primo con verdure, oppure degli sformati.

Ordiniamo sempre anche un contorno di verdure crude o cotte, da condire noi con poco olio, perché le verdure aiutano a saziarci.

Per concludere la cena dell’ananas, anche con una pallina di gelato, dei frutti di bosco conditi solo con succo di limone  oppure un sorbetto di frutta al posto del classico dolce.

Concesso invece un bicchiere di vino bianco o rosso.

Se seguite questi consigli potrete notare che l’ago della bilancia la mattina seguente “non impazzisce” come invece può esservi capitato altre volte.

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>